Latte e derivati per favorire la densità minerale ossea

In questo post..

I giovani consumano poco latte, che invece è fondamentale per il benessere delle ossa

Nell’infanzia e nell’adolescenza non è semplice assicurare apporti elevati di calcio se si escludono dalla dieta i prodotti lattiero caseari. Alcuni studi hanno documentato che, sia nei bambini, sia negli adolescenti, l’apporto dietetico di calcio può risultare notevolmente inferiore rispetto agli apporti consigliati.

Perché i giovani consumano poco latte?

  • Gli adolescenti spesso riducono drasticamente il consumo di latte e di prodotti lattiero caseari per diminuire l’introito calorico, sostituendoli con prodotti a base di frutta o di cola, oppure con le merendine.
  • I bambini talvolta considerano il latte un alimento ‘troppo per bambini piccoli’.

perché i giovani consumano poco latte?

Perché è importante consumare latte?

Il consumo quotidiano di latte e derivati è necessario per evitare la perdita di massa ossea in fase di crescita.

  • Latte e derivati, infatti, rappresentano le principali fonti di approvvigionamento di calcio per un individuo e sono un elemento fondamentale per la crescita e per la mineralizzazione delle ossa.

Per il benessere delle ossa, a un adeguato consumo di latte e derivati è bene associare uno sport praticato regolarmente.

  • Un’attività fisica costante contribuisce a costruire massa e densità ossea durante l’età dello sviluppo: migliora l’equilibrio, la coordinazione e aiuta quindi a prevenire le cadute, possibili cause di fratture.

Board: Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Yogurt, la scienza spiega perché fa bene alla salute nell’età della crescita e non solo
L’analisi della ricchissima letteratura sul tema consente di fare il punto sul valore di questo alimento nell’età pediatrica. Ne emerge un quadro che esplora gli effetti positivi del consumo ...
Quanto pesa il microbiota del latte materno sul benessere del bimbo
Una risposta arriva da una ricerca italiana, condotta da esperti dell’Università di Milano e della Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, apparsa su European Journal of ...
Arfid, non bisogna “forzare” chi non vuole alcuni cibi
Semmai, è vero il contrario, almeno stando a quanto riportano i risultati di una ricerca degli esperti dell’Università Duke, pubblicata su International Journal of Eating Disorder. L’indagine ...
Bambini, più verdure nel piatto per abituarli alla sana alimentazione
“Un assaggio e poi basta”. Se per abituare i bambini a consumare regolarmente vegetali avete sempre impiegato la strategia delle piccole dosi per non avere risposte negative, è il momento di ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.