Lo yogurt come alleato nella gestione del peso

In questo post..

Nuovi studi e nuove ricerche confermano i benefici del consumo di yogurt sul controllo del peso

Secondo i dati dell’OMS, tra i fattori di rischio per la salute della popolazione in Italia e in Europa ci sono anche:

  • la scorretta alimentazione;
  • la scarsa attività fisica.

Queste 2 condizioni sono alla base di un preoccupante e continuo aumento di sovrappeso e obesità, e per prevenirlo l’OMS raccomanda di mangiare cibi ricchi di sostanze nutrienti e sottolinea l’importanza di mantenere un peso sano in ogni età della vita.

I benefici del consumo di yogurt per il controllo del peso

I grandi consumatori di yogurt tendono molto più spesso ad avere un’alimentazione equilibrata rispetto a chi ne consuma in quantità minori. Chi mangia regolarmente yogurt ha un’alimentazione più sana e un apporto superiore di sostanze nutrienti essenziali, che determinano un minor aumento di peso nel corso del tempo.

ragazza attenta alla linea che mangia uno yogurt

Molti sono i meccanismi che possono spiegare il rapporto protettivo dei prodotti lattiero caseari nel controllo del peso corporeo:

  • l’aumento della sazietà;
  • il minor assorbimento di grassi;
  • l’aumentata lipolisi;
  • il miglioramento dell’insulino-resistenza.

Gli studi che confermano lo yogurt come alleato nel controllo del peso

  • Un recente studio condotto negli Stati Uniti ha seguito un gruppo di adulti dal 1991 e ha rilevato che chi mangiava 3 porzioni alla settimana di yogurt aveva il 50% in meno di aumento di peso e il 15% in meno di circonferenza della vita rispetto a chi non ne consumava affatto. Questo indica una correlazione tra lo yogurt e l’accumulo di lipidi intorno alla vita, oltre al rallentamento dell’aumento di peso nel corso del tempo.
  • Un’altra ricerca condotta presso l’Università Laval3 e pubblicata sul British Journal of Nutrition ha stabilito che potrebbe esserci un legame tra l’assunzione regolare di probiotici e la diminuzione di peso nelle donne che si sono messe a dieta. Lo studio ha preso in esame 125 persone in sovrappeso, sottoposte a dieta ipocalorica per 12 settimane e, nel periodo successivo, a dieta di mantenimento: nel 50% delle persone è stata introdotta anche l’assunzione di probiotici e – al termine dello studio – nella popolazione femminile si sono osservati risultati migliori in termini di calo di peso tra chi li aveva assunti regolarmente.
  • Un nuovo studio ha documentato che esiste anche un collegamento tra il consumo di yogurt e la circonferenza della vita negli adolescenti; la ricerca5 ha dimostrato che sia nei maschi, sia nelle femmine, il consumo di yogurt era associato a un peso inferiore, come mostrato dalla misura della circonferenza della vita. Il problema dell’obesità nell’infanzia tende a restare un problema anche in età adulta, e dovrebbe essere quindi una priorità.

Board
Fondazione Istituto Danone

    1. Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization, WHO).
    2. Il Framingham Heart Study.
    3. Québec, Canada.
    4. Della famiglia del Lactobacillus rhamnosus.
    5. Presentata da Luis Moreno, PhD (Spagna).

Potrebbero interessarti anche...

Mangiamo più fibre, così “proteggiamo” il microbiota
Addirittura, in qualche modo, mangiare alimenti ricchi di fibre ed in particolare di cellulosa potrebbe rappresentare un sistema per riportare indietro nel tempo i batteri intestinali, a fronte ...
Dieta mediterranea, perché aumentare (anche di poco) i vegetali aiuta l’ambiente
In particolare, l’analisi, apparsa su Nature Food, prende in esame la transizione proteica, con il progressivo spostamento verso un maggior introito di proteine vegetali. E offre un punto di ...
Obesità, l’impatto dello squilibrio ponderale sulla salute del mondo
A segnalare questa situazione è un’interessante fotografia scattata dagli esperti dell’Imperial College di Londra coordinati da Majid Ezzati, pubblicata su The Lancet, che mette in luce come ...
Quanto pesa il microbiota nella genesi dei calcoli ai reni
Ora però appare all’orizzonte un altro potenziale elemento in grado di interferire nello sviluppo dei calcoli. Sarebbe il microbiota. Stando ad una ricerca degli esperti del Lawson Health ...
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia