28 Luglio 2016

Troppo sodio e poco potassio nella dieta degli adolescenti

In questo post..

Per tenere sotto controllo la pressione sanguigna è importante consumare le giuste quantità di sodio e potassio, ma sono pochi gli adolescenti che seguono le raccomandazioni sui due micronutrienti.

 

Una dieta troppo ricca di sale – e quindi di sodio – è correlata a un aumento della pressione sanguigna, una delle principali cause di malattie cardiovascolari e ictus, ma anche il potassio ha un ruolo da non sottovalutare. “Oggi gli esperti sono più attenti al rapporto tra sodio e potassio consumati piuttosto che al solo livello di sodio” spiega Carla Gonçalves, della Università di Porto in Portogallo, prima autrice di uno studio da poco pubblicato sulla rivista Food & Nutrition Research. Nella loro analisi, i ricercatori portoghesi hanno coinvolto 200 adolescenti di età media 14 anni per i quali sono state raccolte informazioni sul consumo di sodio e potassio attraverso un questionario e attraverso un esame delle urine. E a conti fatti i ragazzi e le ragazze inclusi nello studio hanno mostrato di avere una dieta troppo ricca di sodio e troppo povera di potassio. “L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di non superare i 2 mg di sodio al giorno e di assumere almeno 3,5 mg di potassio, ma sembra che siano davvero pochi gli adolescenti che rispettano queste raccomandazioni” continuano gli autori. In particolare, il 9,8% dei ragazzi e il 22% delle ragazze rispetta i limiti fissati dall’OMS per il sale, mentre per il potassio va ancora peggio con percentuali che arrivano al 6,1% per i ragazzi e all’1,7% per le ragazze. Ridurre il consumo di alimenti ricchi di sodio (pane, salumi, latte e derivati) e incrementare quelli ricchi di potassio (frutta e verdura in cima alla lista) potrebbe rappresentare una strategia efficace per riportare le concentrazioni dei due micronutrienti nei valori raccomandati.

Board
Fondazione Istituto Danone

 

Fonte:
– Gonçalves C, et al. Food Nutr Res. 2016 Apr 11;60:29442. doi: 10.3402/fnr.v60.29442.

Potrebbero interessarti anche...

11 Ottobre 2020
Fondazione Istituto Danone fa il punto (anzi, ne fa 10) sull’alimentazione per lo sport
L’alimentazione ha un ruolo fondamentale per tutti, ma è importante tenere sempre conto delle differenze tra le diverse persone e i diversi momenti. In un soggetto sportivo, che pratica quindi ...
15 Settembre 2020
Studenti fuori sede, le abitudini a tavola
L’inizio del percorso universitario, il desiderio di esplorare nuove realtà didattiche, ma soprattutto la vita da soli dopo anni di permanenza a casa. Queste sono le sfide che si trovano ad ...
15 Gennaio 2020
Torna la ricerca di Fondazione Istituto Danone sullo stile di vita dello studente fuori sede
Dopo l’edizione 2016, che vedeva protagoniste l’Università Cattolica e l’Università di Pavia, Fondazione Istituto Danone ha raccolto nuovi dati grazie alla collaborazione con ...
19 Novembre 2018
La colazione in bambini con sovrappeso/obesità: importanti novità.
Che la colazione sia un appuntamento quotidiano irrinunciabile per uno stile di vita salutare è ormai risaputo; così come è noto che saltare il primo pasto della giornata in età pediatrica ...
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.