Il rischio di obesità si abbassa con latte e yogurt

In questo post..

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il consumo quotidiano di latte e latticini in età pediatrica non aumenta il rischio di accumulare peso in eccesso, anzi si associa a una riduzione del rischio di obesità.

La letteratura scientifica oggi disponibile suggerisce che includere latte, yogurt e latticini in genere nell’alimentazione quotidiana di bambini e ragazzi non porta a un aumento eccessivo di peso, anzi sembra avere un effetto opposto riducendo il rischio di sovrappeso e obesità infantile.

È quanto si legge dalle pagine della rivista European Journal of Clinical Nutrition dove è stata recentemente pubblicata una revisione con meta-analisi degli studi finora pubblicati sull’argomento. “La diffusione dell’obesità infantile sta assumendo proporzioni sempre più preoccupanti, anche per le conseguenze che un eccesso di peso in età pediatrica può avere sulla salute durante le fasi successive della vita” spiega Ka He, dell’Indiana University e coautore dell’analisi nella quale sono stati inclusi 10 studi per un totale di oltre 46.000 bambini e adolescenti seguiti in media per 3 anni.

E i dati parlano chiaro: rispetto ai ragazzi che si collocavano nel gruppo con il minor consumo di latte e latticini, quelli che invece facevano parte del gruppo con il consumo più alto mostravano una riduzione del 38% del rischio di sviluppare sovrappeso/obesità infantile. “Per ogni porzione in più consumata durante la giornata, il rischio si riduceva del 13%” precisano gli autori, sottolineando che un maggior consumo di latticini era associato anche a una minore percentuale di grasso corporeo. Quindi via libera a una tazza di latte, un pezzo di formaggio o un vasetto di yogurt che, in questa fase della vita, aiutano anche ad accumulare massa ossea grazie al loro contenuto di calcio e vitamina D.

Fonte:
Lu L. Eur J Clin Nutr. 2016 Apr;70(4):414-23.

Potrebbero interessarti anche...

Meno sale nella dieta? Attenti al pane
In questo senso il pane è sicuramente uno dei cibi maggiormente sotto osservazione, così come i prodotti da forno. È su questi alimenti che si è concentrato una studio dell’Università ...
I grassi di latte e latticini possono far calare i rischi di malattie cardiovascolari?
Oggi uno studio pubblicato su PloS Medicine prova a dare una risposta a questa domanda, andando a valutare non tanto i consumi autoriferiti, parametro potenzialmente fallace, ma piuttosto i livelli ...
Parodontite: conta il Dna ma è importante il microbiota
Genetica e microbiota La ricerca, pubblicata su International Journal of Environment and Public Health Research e coordinata da Naoki Toyama dell’Università di Okayama, parte da un punto di ...
Così il microbiota ci aiuta a regolare la pressione arteriosa
Gli studi sul microbiota, tra gli argomenti maggiormente indagati nelle ricerche sulla salute umana, presentano a volte dei risvolti che permettono di trarre semplici conclusioni in grado di ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.