Invecchiare in salute: il ruolo di pro e pre-biotici

In questo post..

L’invecchiamento rappresenta una sfida nutrizionale e pro e pre-biotici possono intervenire favorevolmente sulla salute dell’anziano

Con il progredire dell’età si possono verificare dei cambiamenti fisiologici che possono portare a un’inadeguata nutrizione, se la dieta non viene modificata.

È fondamentale:

  • incrementare la densità dei nutrienti;
  • includere costituenti alimentari che possono mantenere uno stato nutrizionale ottimale e promuovere la salute, come ad esempio pro e pre-biotici.

Il ruolo degli alimenti probiotici e prebiotici

Dalla ricerca in ambito scientifico emerge che probiotici e prebiotici possono essere potenzialmente utili:

  • nella prevenzione e nella terapia di condizioni metaboliche correlate con la malnutrizione;
  • nelle malattie infiammatorie;
  • nel tumore al colon;
  • nel potenziare o ristabilire la funzionalità del sistema immunitario.

Perché i probiotici

I probiotici possono influire positivamente sulla microflora intestinale; i più usati sono del genere Lactobacillus e Bifidobacterium, che presentano diversi effetti benefici:

  • produzione di metaboliti (vitamine, enzimi digestivi);
  • effetto barriera;
  • produzione di sostanze inibenti la crescita di patogeni;
  • modulazione del sistema immunitario.

È stata anche riportata una diminuzione della durata (ma non dell’incidenza) delle ‘infezioni invernali’ (come influenza, otiti acute, sinusiti, gastroenteriti e infezioni del tratto respiratorio) se il Lactobacillus casei viene somministrato alcune settimane prima della vaccinazione antinfluenzale.

Perché i prebiotici

I prebiotici oligosaccaridi quali inulina, fruttoligosaccaridi (FOS) e galattoligosaccaridi (GOS), che fanno da substrato per i batteri probiotici autoctoni promuovendone la crescita, possono aiutare perché:

  • hanno un effetto bifidogeno;
  • servono da substrato per processi fermentativi che portano alla formazione di acidi grassi a catena corta (SCFA).

Board: Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Ipertensione, anche il microbiota conta?
Che il microbiota si stia rivelando una vera e propria fonte di informazioni per la scienza, viste le molteplici correlazioni con diversi stati fisiologici e patologici dell’organismo, è ormai ...
Microbiota e invecchiamento, una chiave per il benessere nella terza età
Un mondo in continuo mutamento Il microbiota intestinale gioca un ruolo cruciale nel mantenimento del nostro stato di salute durante l´intero arco della nostra vita. Questo non significa certo che ...
Sarcopenia, così aumenta i rischi in caso di tumore
Mantenere in forma il muscolo è importante. Sempre. E ad ogni età. anche e soprattutto quando gli anni aumentano e magari compaiono malattie. A comprovare una volta di più il ruolo della ...
Un microbiota vario aiuterebbe ad essere più saggi e meno soli
Ci sono le eccezioni, va sempre ricordato. Ma in genere chi è più saggio, in seguito anche di una maggior soddisfazione nella vita, tende anche ad essere maggiormente inserito nell’ambito ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.