Come nutrirsi nel corso della vita: l’alimentazione nell’anziano

In questo post..

Un’alimentazione in grado di assicurare un adeguato apporto di energia e nutrienti può condizionare in maniera positiva l’invecchiamento

Cosa si verifica durante l’invecchiamento

  • Dopo i 60-65 anni si verifica una progressiva riduzione della massa magra, in particolare della massa cellulare metabolicamente attiva, e un incremento della massa grassa.
  • Dopo i 75-80 anni aumenta la perdita di massa magra, ma si riduce anche quella di massa grassa.

Cosa fare per mantenersi in forma

Per mantenere una buona efficienza delle funzioni cognitive e un discreto livello di attività fisica e di autonomia, la dieta dell’anziano non dovrebbe superare le 2000 calorie:

  • il 50-60% delle calorie dovrebbe provenire dai carboidrati, meglio se complessi come pasta, pane e riso, perché sono a lento assorbimento e regalano un maggiore senso di sazietà;
  • il 30% delle calorie dovrebbe provenire dai grassi, preferibilmente di origine vegetale come l’olio EVO, che contiene grassi insaturi ‘buoni’;
  • il 12-15% delle calorie dovrebbe provenire dalle proteine, come carne, pesce, uova, latte e derivati.

Qualche consiglio…

Per evitare di superare le 2000 calorie quotidiane consigliate agli anziani:

  • a colazione preferire delle fette biscottate con un velo di miele o marmellata, perché sono più leggere rispetto ai biscotti confezionati, da accompagnare con una tazza di latte;
  • come spuntino scegliere uno yogurt, perché è leggero e digeribile, ma anche ricco di preziose sostanze nutritive utili all’organismo;
  • a pranzo consumare abbondante frutta e verdura, perché hanno un alto potere saziante;
  • a cena stare leggeri, per non compromettere il riposo notturno.

Board: Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Il peso del microbiota nel long-Covid
È uno dei quadri che più preoccupa, quello del long-Covid, con disturbi fisici e psichici che si mantengono per mesi dopo che l’infezione da virus Sars-CoV-2 è stata vinta. Ora una ricerca ...
Non solo antibiotici, così farmaci di uso comune influiscono sul microbiota
A segnalare questi effetti delle terapie farmacologiche sul microbiota è una ricerca di un consorzio europeo coordinata da studiosi dell’Università di Copenaghen, pubblicata su Nature. ...
Il consumo regolare di latticini protegge gli anziani dalle fratture
A tavola, quindi, non bisogna far mancare gli alimenti che più possono rappresentare una sorgente di calcio, come il latte e i suoi derivati. Consumandoli regolarmente, e addirittura aumentandone ...
Microbiota, sarcopenia e invecchiamento, c’è un legame?
Siamo solo a livello sperimentale. Ma si pensa che la presenza di un microbiota in salute possa influire sulla crescita del tessuto muscolare dopo l’esercizio. Lo studio ha preso in esame animali ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.