L’acqua per il benessere delle persone anziane

In questo post..

Un nutriente essenziale per l’organismo, che si assume attraverso cibo e bevande

Il corpo umano è composto in media per il 60% di acqua, ma la sua percentuale diminuisce progressivamente con l’età, fino ad arrivare al 40,50% nell’anziano.

Diversamente da quanto si possa credere, il tessuto in cui l’acqua è più abbondante è il cervello (85%), seguito dal sangue (80%), dai muscoli (75%), dalla cute (70%), dal tessuto connettivo (60%) e dalle ossa (30%).

L’acqua è un nutriente essenziale per l’organismo, che va introdotto attraverso il cibo e le bevande, poiché la quantità di acqua prodotta attraverso le reazioni metaboliche non è sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero.

una coppia di anziani che bevono acqua

L’acqua è indispensabile perché:

  • permette il trasporto dei nutrienti;
  • regola il bilancio energetico;
  • ha potere disintossicante;
  • regola la temperatura corporea;
  • regola l’equilibrio idrico;
  • favorisce i processi digestivi;
  • è fonte di sali minerali;
  • è un diluente per i farmaci.

Un aspetto tipico della terza età è la difficoltà a mantenere un adeguato equilibrio idroelettrolitico, fondamentale per la vita. Gran parte delle persone, oltre i 64 anni, come ha evidenziato una recente ricerca Eurisko, non beve abbastanza perché non sa quanto sia importante il ricambio di questo elemento nel proprio organismo

Le principali cause di disidratazione e concentrazione di sodio nel sangue dell’anziano sono:

  • un alterato senso della sete;
  • una diminuzione della capacità di concentrazione delle urine da parte del rene;
  • una diminuita efficienza dei sistemi ormonali di controllo;
  • la diminuzione dell’acqua corporea totale.

Un modo semplice per calcolare la quantità di acqua da assumere negli anziani è quello di moltiplicare il peso corporeo per 30.

Ad esempio: una persona di 70 kg è opportuno che assuma 2,1 l di acqua (2100 ml).

Bere è una necessità per tutti, ma soprattutto per gli anziani e per i bambini, è indispensabile prestare ancora più attenzione alla modalità e alla quantità di acqua assunta.

Board: Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Ipertensione, anche il microbiota conta?
Che il microbiota si stia rivelando una vera e propria fonte di informazioni per la scienza, viste le molteplici correlazioni con diversi stati fisiologici e patologici dell’organismo, è ormai ...
Microbiota e invecchiamento, una chiave per il benessere nella terza età
Un mondo in continuo mutamento Il microbiota intestinale gioca un ruolo cruciale nel mantenimento del nostro stato di salute durante l´intero arco della nostra vita. Questo non significa certo che ...
Sarcopenia, così aumenta i rischi in caso di tumore
Mantenere in forma il muscolo è importante. Sempre. E ad ogni età. anche e soprattutto quando gli anni aumentano e magari compaiono malattie. A comprovare una volta di più il ruolo della ...
Un microbiota vario aiuterebbe ad essere più saggi e meno soli
Ci sono le eccezioni, va sempre ricordato. Ma in genere chi è più saggio, in seguito anche di una maggior soddisfazione nella vita, tende anche ad essere maggiormente inserito nell’ambito ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.