Gli elementi funzionali: utilità per la salute

In questo post..

Prebiotici e probiotici sono chiamati alimenti funzionali perché possono apportare benefici sulla salute che vanno oltre la semplice nutrizione

Funzionali’ sono alimenti contenenti sostanze in grado di apportare benefici su una o più funzioni dell’organismo al di là delle valenze nutritive; essi quindi devono rispondere a specifiche caratteristiche e devono dimostrare di avere effetti positivi che vadano oltre le proprietà nutrizionali. Nello specifico, la loro azione deve contribuire a:

  • migliorare lo stato di salute e di benessere;
  • ridurre il rischio di malattia.

Esempi di cibi funzionali sono:

  • alimenti contenenti acidi grassi omega-3;
  • preparati addizionati di steroli vegetali per favorire l’abbassamento dei valori di colesterolo nel sangue;
  • alimenti contenenti antiossidanti;
  • prodotti lattiero caseari arricchiti in batteri probiotici.

Gli alimenti funzionali: probiotici e prebiotici

Gli alimenti definiti probiotici sono cibi a cui vengono aggiunti batteri vivi in grado di apportare benefici. In particolare:

  • aiutano a migliorare l’equilibrio della microflora intestinale;
  • aiutano a migliorare gli effetti della flora batterica sul benessere dell’organismo.

Gli alimenti prebiotici sono cibi a cui vengono aggiunte sostanze non digeribili dall’uomo, come l’inulina, che hanno proprietà benefiche. In particolare:

  • aiutano il benessere dell’organismo stimolando la crescita di particolari batteri che promuovono lo sviluppo di un microbiota favorevole.

Board
Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Così un’alimentazione “Plant Based” aiuta a ridurre la pressione
E non si tratta di un’indicazione campata in aria, ma dimostrata da ricerche scientifiche che celebrano il modello dell’alimentazione mediterranea, che ha proprio nel consumo regolare di frutta ...
Scoperti i retrovirus che “parlano” con il microbiota
A svelare questa affascinante ipotesi, che potrebbe avere ripercussioni pratiche in futuro, quando si cerca di modulare la risposta immunitaria soprattutto in caso di malattie infiammatorie o di ...
Il “peso” del microbiota nella risposta alle vaccinazioni
Per spiegare le differenze interpersonali della reazione ad uno stesso stimolo vaccinale forse occorrerebbe indagare meglio anche il microbiota intestinale. Stando a quanto riporta una ricerca ...
Microbiota e viaggi, così nascono le resistenze batteriche
C’è un motivo in più per non stravolgere le abitudini alimentati ed offrire al corpo probiotici e prebiotici in quantità quando si viaggia verso l’Africa, l’America latina o il sud-est ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.