Come scegliere il latte in commercio

In questo post..

Un tempo si beveva latte crudo, oggi in commercio si trova un’ampia scelta di latte

Ieri: il latte crudo

Ieri si vendeva solo latte crudo: si portava in latteria una bottiglia vuota che veniva riempita con un mestolo prelevando il latte da un recipiente di alluminio. I rischi per la salute però erano notevoli perché la bollitura non sempre è sufficiente a eliminare microbi e germi patogeni. Questo perché dopo la mungitura il latte assorbe, in maggiore o minore misura secondo le condizioni igieniche applicate, impurità di vario tipo.1

Oggi: molte varietà di latte

Oggi, grazie ad una normativa sempre in evoluzione, il latte viene sottoposto a continui controlli e ad operazioni preliminari di ‘pulizia’ da parte degli stabilimenti che producono il latte che si trova in commercio.

Il latte è ora presente sul mercato in tante varietà, ognuna con caratteristiche diverse, per venire incontro alle esigenze di tutti.

  • Il latte fresco pastorizzato è sottoposto a un unico processo di pastorizzazione entro 48 ore dalla mungitura a una temperatura di almeno 72 °C per un tempo di 15 secondi. La pastorizzazione determina la distruzione di tutti i microrganismi patogeni eventualmente presenti nel latte crudo e di una parte di quelli responsabili delle alterazioni del latte. Si conserva circa 6 giorni in frigo a una temperatura tra 0 e 4°C. Una volta aperto il contenitore, il latte va consumato entro un paio di giorni. 
  • Il latte fresco pastorizzato di alta qualità è caratterizzato da un contenuto nutritivo più elevato e proviene da stalle appositamente autorizzate. Anche questo tipo di latte subisce un solo trattamento di pastorizzazione2 entro 48 ore dalla mungitura. Ha la stessa durata del ‘fresco pastorizzato’. 
  • Il latte pastorizzato microfiltrato prima della pastorizzazione viene sottoposto a un processo di pulizia attraverso membrane dai fori piccolissimi, per trattenere così la maggior parte dei batteri e delle impurità residue. Con questo speciale trattamento tecnologico il latte dura di più: almeno 10 giorni successivi a quello della pastorizzazione. 
  • Il latte pastorizzato a temperatura elevata subisce un trattamento termico più intenso del latte fresco3, per prolungarne la durabilità. Va tenuto in frigo, dove si conserva per almeno 15 giorni.
  • Il latte a lunga conservazione viene trattato con applicazioni di calore più energiche rispetto alla pastorizzazione, per distruggere i microrganismi patogeni e per inattivare le spore e tutti i microrganismi responsabili delle alterazioni del latte stesso: a questa categoria appartengono il latte UHT e il latte sterilizzato, che non richiedono l’osservanza della catena del freddo. Una volta aperta la confezione, però, tutti i tipi di latte, anche quelli a lunga conservazione, devono essere conservati in frigo e consumati entro un paio di giorni.
  1. Polvere, microbi…
  2. Generalmente più blando.
  3. Ma inferiore al latte UHT.

Potrebbero interessarti anche...

Alimentazione e microbiota, lo stretto legame che porta all’infiammazione
Gli esperti consigliano sempre l’alimentazione mediterranea. Non vieta nulla, ma propone molti vegetali, quindi frutta e verdura, il classico olio d’oliva extravergine, pesce, legumi, A fronte ...
Linee strategiche e approcci per un’alimentazione sostenibile
Una dieta adeguata e bilanciata favorisce lo stato di salute del nostro organismo. In particolare nel mondo occidentale industrializzato è alta la frequenza di patologie croniche, tra cui ...
Così il microbiota influenza la salute del cuore
È davvero complesso il processo dell’aterosclerosi, che porta alla formazione di placche all’interno della parete arteriosa e quindi può condurre a deficit di sangue ed ossigeno nella zona a ...
Una colazione sana e bilanciata per vivere meglio e più a lungo
“Io preferisco di gran lunga dormire mezz´ora di piú che dedicare tempo alla colazione!”. “Ma di prima mattina non ho fame.” E ancora: “Son sempre in ritardo!”… Una colazione sana e ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.