Come conservare i latticini: consigli per l’uso

In questo post..

Latte, yogurt, formaggi freschi e stagionati: diversi prodotti, diverse modalità di conservazione

Latte, formaggi e yogurt sono prodotti da conservare in frigo, con modalità leggermente differenti tra loro.

Come conservare latte e yogurt

Latte fresco, yogurt e latti fermentati richiedono di essere conservati in frigo a 4 °C.

È importante leggere sempre bene e con attenzione le indicazioni riportate sulle confezioni.

  • Il latte a lunga conservazione si mantiene fino alla data di scadenza in un luogo fresco e asciutto, lontano da luce e fonti di calore, ma una volta aperto deve essere tenuto in frigo.
  • Il latte fresco deve essere consumato entro 2-3 giorni dall’apertura della confezione, rispettando comunque la data di scadenza.
  • Lo yogurt, se ben conservato, si può consumare anche qualche giorno dopo la scadenza. Non ci sono rischi, ma non sono garantiti i benefici per la salute.

Come conservare i formaggi freschi

I formaggi freschi (come la ricotta, la crescenza, il primo sale) vanno conservati in frigo – come il latte e lo yogurt – a 4 °C: una volta aperti, è meglio avvolgerli con della pellicola trasparente da cucina e tenerli chiusi all’interno della tipica scatola dei formaggi.

Come conservare i formaggi stagionati

I formaggi stagionati (grana, pecorino, parmigiano) preferiscono temperature fresche ma non fredde (ad esempio, quella della cantina), quindi vanno posti nella parte meno fredda del frigo, avvolti in un canovaccio pulito o nella carta usata dal rivenditore perché – se chiusi in una scatola – ammuffiscono più facilmente.

Potrebbero interessarti anche...

Bambini, più verdure nel piatto per abituarli alla sana alimentazione
“Un assaggio e poi basta”. Se per abituare i bambini a consumare regolarmente vegetali avete sempre impiegato la strategia delle piccole dosi per non avere risposte negative, è il momento di ...
Microbiota e viaggi, così nascono le resistenze batteriche
C’è un motivo in più per non stravolgere le abitudini alimentati ed offrire al corpo probiotici e prebiotici in quantità quando si viaggia verso l’Africa, l’America latina o il sud-est ...
Infiammazione postprandiale ed azione sul microbiota
Lipidi e carboidrati semplici possono impattare sullo stato infiammatorio dell’organismo, influenzando pure la composizione del microbiota. A dirlo è una ricerca pubblicata su American Journal ...
Dieta mediterranea, perché aiuta (anche) in gravidanza
Ora una ricerca pubblicata su American Journal of Clincial Nutrition svela che questo approccio dietetico sarebbe particolarmente indicato nella fase che va dal concepimento almeno fino al secondo ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.