C’è latte e latte (funzionale)

In questo post..

Latte delattosato e latte con Omega-3: due esempi di latte funzionale. Scopriamoli insieme.

Cosa si intende per ‘funzionale’? Un cibo, una sostanza o un componente naturale che potrebbe influenzare positivamente la salute del nostro corpo.

Probiotici, prebiotici e simbiotici sono gli alimenti funzionali più conosciuti dai consumatori, ma in commercio si trovano sempre più spesso anche gli arricchiti e i dietetici.

I tipi di latte funzionale

  • Latte con integrazione di sostanze non contenute in esso (fitosteroli, fibra, …);
  • Latte con modifiche nella sua composizione naturale (riduzione di grassi, riduzione o eliminazione del lattosio, …);
  • Latte arricchito di nutrienti già contenuti in esso (calcio, vitamine, proteine, …).

Il latte delattosato

È un tipo di latte con le stesse proprietà del latte “normale”, ma adatto a chi è intollerante al lattosio. Viene trattato infatti con enzimi capaci di scindere il lattosio in zuccheri che non creano intolleranza.

In base al procedimento eseguito, il latte delattosato può essere:

  • a ridotto contenuto di lattosio (si ottiene per scissione del lattosio al 90%),
  • totalmente privo di lattosio (si ottiene per scissione del lattosio al 100%).

Latte con omega-3

Bere latte con Omega-3 può apportare benefici alla salute del consumatore. Tra le proprietà note di questi acidi grassi vi sono un effetto protettivo sul sistema cardiovascolare e la modulazione dei processi infiammatori.

Questo tipo di latte può essere ottenuto arricchendo il latte di acidi grassi Omega-3 oppure nutrendo le bovine con una dieta elaborata ad hoc.

  1. Ad esempio, latte con calcio o con Omega-3.
  2. Ad esempio, latte delattosato.
  3. Glucosio e galattosio.

Potrebbero interessarti anche...

Bambini, più verdure nel piatto per abituarli alla sana alimentazione
“Un assaggio e poi basta”. Se per abituare i bambini a consumare regolarmente vegetali avete sempre impiegato la strategia delle piccole dosi per non avere risposte negative, è il momento di ...
Microbiota e viaggi, così nascono le resistenze batteriche
C’è un motivo in più per non stravolgere le abitudini alimentati ed offrire al corpo probiotici e prebiotici in quantità quando si viaggia verso l’Africa, l’America latina o il sud-est ...
Infiammazione postprandiale ed azione sul microbiota
Lipidi e carboidrati semplici possono impattare sullo stato infiammatorio dell’organismo, influenzando pure la composizione del microbiota. A dirlo è una ricerca pubblicata su American Journal ...
Dieta mediterranea, perché aiuta (anche) in gravidanza
Ora una ricerca pubblicata su American Journal of Clincial Nutrition svela che questo approccio dietetico sarebbe particolarmente indicato nella fase che va dal concepimento almeno fino al secondo ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.