L’importanza del calcio per la salute dell’organismo

Il calcio è il minerale più presente nel corpo umano, concentrato soprattutto nelle ossa e nei denti, ed è un naturale regolatore dell’attività cellulare.

Calcio: perché è importante

Fornire calcio attraverso l’alimentazione è fondamentale:

  • perché è il materiale costitutivo di ossa e denti;
  • perché solo in sua presenza molte reazioni enzimatiche possono svolgersi naturalmente;
  • perché normali processi coagulativi possono realizzarsi in maniera insufficiente quando è carente;
  • perché, soprattutto negli anziani e nelle donne in post-menopausa, aiuta a prevenire l’osteoporosi e ne hanno un fabbisogno maggiore.

Calcio: da quali alimenti

  • Nei prodotti lattiero caseari il calcio è presente in una forma altamente biodisponibile, sembra addirittura più facilmente assimilabile ed utilizzabile dall’organismo rispetto a quello contenuto in altri cibi, in particolare quelli di origine vegetale.
  • Nel latte e nei suoi derivati sono presenti proteine in grado di incrementare l’assorbimento di calcio.

È stata inoltre dimostrata sperimentalmente l’influenza positiva del lattosio nell’assorbimento di calcio.

donna che beve latte da un bicchiere: il latte è un alimento ricco di calcio

Calcio: come viene assorbito dall’organismo

Il calcio è assorbito soprattutto nella parte inferiore dell’intestino tenue, attraverso un meccanismo attivo e uno passivo.

  • L’assorbimento attivo prevede la presenza di una particolare proteina che consente il suo inglobamento nella cellula intestinale; questo meccanismo avviene anche grazie alla presenza del calcitriolo1, che regola la sintesi di questa particolare proteina necessaria.
  • L’assorbimento passivo inizia quando l’assunzione di calcio è elevata e l’assorbimento attivo si satura: il calcio allora entrerà per diffusione all’interno della cellula.

Queste modalità di assorbimento sono fortemente influenzate da diversi fattori ambientali di pertinenza dietetica e non.

  1. La forma attiva della vitamina D.

Board
Fondazione Istituto Danone

 

Potrebbero interessarti anche...

La cronobiologia del microbiota impatta sul rischio di obesità e diabete?
L’ileo rappresenta la parte finale dell’intestino tenue, prima del cieco, con cui inizia l’intestino crasso. Nell’ileo, i nutrienti vengono estratti dal cibo liquefatto; nel ...
Tumore del colon-retto, il ruolo del microbiota
È il microbiota intestinale, che potrebbe giocare un ruolo nei rapporti esistenti tra l’alimentazione e lo sviluppo delle forme tumorali. Ora si comincia a capire anche quali sarebbero gli ...
L’allenamento del gusto aiuta a ridurre il sale negli alimenti
È l’ipotesi esplorata in una ricerca condotta all’Università del Kentucky, condotta su poco meno di 30 persone, mirata proprio al controllo dell’introito di cloruro di sodio. Lo studio è ...
Così il microbiota umano ha imparato dai batteri dell’Oceano
Una risposta, molto interessante sul piano scientifico, viene da una ricerca dell’Università di Michigan pubblicata su Cell Host & Microbes, coordinata di Nicholas Pudio. Batteri in continua ...
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.