I latti fermentati hanno effetti benefici sul nostro organismo

In questo post..

Grazie ai loro nutrienti fondamentali e ai batteri probiotici, apportano sostanze importanti e contribuiscono al mantenimento della salute

I latti fermentati, perché sono importanti

I latti fermentati esercitano una duplice funzione:

  • apportano sostanze importanti, dal momento che mantengono le caratteristiche nutrizionali del latte di partenza, pur presentando alcune peculiari modifiche della composizione chimica dovute alla tecnologia di produzione;
  • contribuiscono al mantenimento della salute grazie al contenuto in microrganismi utili all’organismo (i batteri lattici costituiscono un gruppo di batteri con la capacità di creare condizioni favorevoli per il benessere dell’uomo).

I latti fermentati, i nutrienti fondamentali

Apportano tutti i principali nutrienti del latte, le proteine con i loro aminoacidi essenziali, i grassi, gli zuccheri, le vitamine soprattutto del gruppo B e i minerali (come calcio e fosforo).

I latti fermentati, le principali proprietà

Le proprietà salutari dei latti fermentati sono state legittimate dalle odierne conoscenze scientifiche e derivano dal loro contenuto in lattobacilli e microrganismi probiotici.

I lattobacilli fanno da barriera ai microbi infettivi, aumentando il numero di microbi ‘buoni’: questi ultimi nell’intestino hanno una funzione antagonista nei confronti dei batteri ‘cattivi’, portatori di infezioni e di disturbi gastrointestinali.

Tra le principali azioni benefiche dei microrganismi probiotici si distinguono:

  • effetto barriera nei confronti di altri microrganismi;
  • azione filtrante nei confronti dei metaboliti tossici;
  • regolazione dell’ecosistema biologico intestinale;
  • potenziamento del sistema immunitario dell’ospite;
  • prevenzione delle neoplasie al colon;
  • azione proteolitica con liberazione di biopeptidi;
  • prevenzione e terapia delle infezioni urogenitali.

Potrebbero interessarti anche...

Così un’alimentazione “Plant Based” aiuta a ridurre la pressione
E non si tratta di un’indicazione campata in aria, ma dimostrata da ricerche scientifiche che celebrano il modello dell’alimentazione mediterranea, che ha proprio nel consumo regolare di frutta ...
Scoperti i retrovirus che “parlano” con il microbiota
A svelare questa affascinante ipotesi, che potrebbe avere ripercussioni pratiche in futuro, quando si cerca di modulare la risposta immunitaria soprattutto in caso di malattie infiammatorie o di ...
Il “peso” del microbiota nella risposta alle vaccinazioni
Per spiegare le differenze interpersonali della reazione ad uno stesso stimolo vaccinale forse occorrerebbe indagare meglio anche il microbiota intestinale. Stando a quanto riporta una ricerca ...
Microbiota e viaggi, così nascono le resistenze batteriche
C’è un motivo in più per non stravolgere le abitudini alimentati ed offrire al corpo probiotici e prebiotici in quantità quando si viaggia verso l’Africa, l’America latina o il sud-est ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.