Diabete di tipo 2 e sovrappeso contro la salute del cervello

In questo post..

Le persone che soffrono di diabete di tipo 2 vanno incontro a modificazioni della struttura cerebrale e delle capacità cognitive, con effetti più accentuati in caso di sovrappeso e obesità.

Uno studio pubblicato sulla rivista Diabetologia ha confermato l’esistenza di uno stretto legame tra sovrappeso/obesità, diabete di tipo 2 – la forma più diffusa di diabete – e la salute del cervello focalizzando l’attenzione soprattutto sui cambiamenti strutturali dell’organo e sulla riduzione delle capacità di memoria e di ragionamento.

“L’obesità porta a un aumento del rischio di diabete di tipo 2 e di problemi metabolici ed è associata anche a cambiamenti della struttura cerebrale” spiega In Kyoon Lyoo, direttore del Ewha University Brain Institute di Seoul, in Corea del Sud e coordinatore della ricerca. Per comprendere meglio l’effetto specifico dell’obesità e del diabete sulla salute del cervello, i ricercatori hanno coinvolto nello studio 50 persone con diabete di tipo 2 con obesità o in sovrappeso, 50 con diabete di tipo 2 ma con peso nella norma e 50 senza diabete e con peso nella norma.

Le analisi basate su risonanza magnetica e specifici test cognitivi hanno dimostrato che lo spessore medio della corteccia cerebrale è inferiore nelle persone con diabete e con sovrappeso/obesità rispetto a quelle diabetiche ma con peso nella norma. Anche le funzioni cognitive legate a memoria e ragionamento sono risultate inferiori se oltre al diabete era presente un eccesso di peso. “Anche la durata del diabete influenza la gravità dell’effetto della malattia sul cervello, ma servono ulteriori studi per comprendere a fondo i meccanismi che legano obesità, diabete di tipo 2 e cambiamenti cerebrali” concludono gli autori.

Fonte:

Yoon S, Cho H, Kim J, et al. Diabetologia. 2017 Apr 27. doi: 10.1007/s00125-017-4266-7.

Potrebbero interessarti anche...

Microbiota, arterie e rischio per il cuore, quali rapporti esistono?
Ed uno studio apparso su Science dimostra che la dieta squilibrata con eccessivo introito di grassi può non solo influire sulla mucosa intestinale, ma anche influire sulle popolazioni batteriche ...
Microbiota, sarcopenia e invecchiamento, c’è un legame?
Siamo solo a livello sperimentale. Ma si pensa che la presenza di un microbiota in salute possa influire sulla crescita del tessuto muscolare dopo l’esercizio. Lo studio ha preso in esame animali ...
Microbiota, così cambia nell’intestino tenue con l’età 
Ed è ovvio che il microbiota sia un fattore chiave in questi processi, pur se la sua composizione si modifica nel corso della vita e proprio questo è il tema che sta affrontando una grande ...
Nel microbiota una chiave per sconfiggere il colera
Anche se siamo solamente agli inizi della ricerca, pare che creando la giusta competizione tra batteri presenti nell’intestino e grazie a ceppi capaci di usare le stesse invisibili armi del ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.