Il cuore delle donne non ama i chili di troppo

In questo post..

Mantenere un peso nella norma è importante sin da giovani poiché il rischio per cuore e vasi aumenta all’aumentare dei chili superflui e non si abbassa nemmeno se il peso

Il sovrappeso e l’obesità in giovinezza o nei primi anni dell’età adulta causano danni al cuore.

“Il rischio per il cuore resta alto anche dopo che ci si è sbarazzati del peso in eccesso” afferma dalle pagine della rivista JACC: Clinical Electrophysiology Stephanie Chiuve, della Harvard Medical School, e prima autrice di uno studio che ha coinvolto oltre 72.000 donne. Le donne con indice di massa corporea più elevato (calcolato in base al rapporto tra peso e altezza) da adulte avevano il rischio maggiore di problemi cardiaci anche molto seri, un rischio più che raddoppiato per le donne obese rispetto a quelle con peso nella norma.

Inoltre un aumento di peso nelle prime fasi dell’età adulta si traduceva in un alto rischio per il cuore indipendentemente dal valore sulla bilancia a 18 anni. “Circa tre quarti di questi gravi problemi si sono verificati in donne non considerate ad alto rischio in base alle linee guida” afferma Chiuve ricordando comunque che lo studio non dimostra un rapporto causa-effetto tra alto indice di massa corporea e problemi cardiaci gravi, ma solo l’esistenza di un’associazione. In questo contesto un’alimentazione sana e l’attività fisica giocano senza dubbio un ruolo di primo piano per raggiungere l’obiettivo di mantenere il proprio peso nella norma.

donna che pratica esercizi sportivi di allungamento muscolare

Fonte:

Chiuve S, et al. Adiposity throughout adulthood and risk of sudden cardiac death in women. JACCCEP. 2015.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Diabete di tipo 2, c’è un ruolo del microbiota?
Lo studio, che apre interessanti prospettive di ricerca e non si può ritenere conclusivo, punta proprio a chiarire questo. E permette di valutare come esistano popolazioni batteriche che, se ...
L’alimentazione a base vegetale per la salute dell’uomo e dell’ambiente, purché sia sana
Perché non tutte le diete “plant based” presentano le stesse caratteristiche positive in questa chiave: ci sono modelli che sicuramente impattano positivamente sull’ambiente ma altri che ...
Così lo stress influisce sulla richiesta di cibo
L’insostenibile peso dello stress Gli esperti americani, coordinati da Susan Carnell, hanno condotto una serie di analisi estremamente specifiche su una serie di soggetti (16 donne e 13 uomini), ...
Il disgusto per un cibo? Forse serve a proteggerci
E non solo quando si è bambini, con le scelte più facilmente condizionate anche a meccanismi selettivi, o magari in gravidanza, con le classiche “voglie”. Come si sviluppano questi ...
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.