Come nutrirsi nel corso della vita: l’alimentazione nell’adulto

In questo post..

La dieta mediterranea: alimenti di origine vegetale e animale per un’alimentazione sana

Oggi per l’adulto il modello alimentare riconosciuto come più efficace in termini di salute è quello mediterraneo, che vede come fonte energetica predominante i prodotti vegetali, tra cui i cereali con i relativi derivati, ma non esclude anche quelli di origine animale. La salute dell’uomo, infatti, dipende in gran parte dall’alimentazione, che contribuisce a costruire, rigenerare, mantenere il corpo e a fornire l’energia indispensabile al buon funzionamento dell’organismo: l’ampia varietà di cibi di origine animale e vegetale nelle dovute quantità costituisce quindi il fondamento di un’alimentazione sana e bilanciata.

Gli alimenti di origine vegetale: quali e perché

  • Cereali e derivati e tuberi, come pasta, pane, riso, patate, perché apportano carboidrati complessi.
  • Frutta e verdura, perché procurano acqua, fibre, vitamine e sali minerali e sono ricche di principi bioattivi ad azione antiossidante.
  • Grassi, come l’olio EVO, perché sono ricchi di antiossidanti e di acidi grassi monoinsaturi.    

Gli alimenti di origine animale: quali e perché

  • Carne, perché è ricca di ferro, zinco e proteine di eccellente qualità.
  • Pesce, perché è ricco non solo di ferro e proteine di eccellente qualità, ma anche di acidi grassi omega 3, utili per ridurre i trigliceridi nel sangue.
  • Uova, perché contengono proteine di elevata qualità biologica.
  • Latte e derivati, perché sono molto nutrienti e contengono proteine, grassi e 5 micronutrienti essenziali (calcio, fosforo, potassio, vitamine B2 e B12).

Qualche consiglio…

Nel modello alimentare mediterraneo è consigliato inserire anche:

  • mais, orzo e farro, perché sono utili a variare la dieta quotidiana;
  • crusca e prodotti integrali, perché apportano un maggiore senso di sazietà e riducono il rischio di diabete e sovrappeso;
  • legumi (fagioli, lenticchie, ceci), perché rappresentano una fonte preziosa di metalli e proteine e possono sostituire qualche porzione di carne;
  • carne bianca (pollo, tacchino e coniglio), perché contiene meno grassi di quella rossa;
  • yogurt e latti fermentati, perché presentano apporti nutrizionali simili a quelli del latte di partenza e possono essere meno problematici per chi è intollerante al lattosio.

Board
Fondazione Istituto Danone

Potrebbero interessarti anche...

Microbiota, arterie e rischio per il cuore, quali rapporti esistono?
Ed uno studio apparso su Science dimostra che la dieta squilibrata con eccessivo introito di grassi può non solo influire sulla mucosa intestinale, ma anche influire sulle popolazioni batteriche ...
Microbiota, sarcopenia e invecchiamento, c’è un legame?
Siamo solo a livello sperimentale. Ma si pensa che la presenza di un microbiota in salute possa influire sulla crescita del tessuto muscolare dopo l’esercizio. Lo studio ha preso in esame animali ...
Microbiota, così cambia nell’intestino tenue con l’età 
Ed è ovvio che il microbiota sia un fattore chiave in questi processi, pur se la sua composizione si modifica nel corso della vita e proprio questo è il tema che sta affrontando una grande ...
Nel microbiota una chiave per sconfiggere il colera
Anche se siamo solamente agli inizi della ricerca, pare che creando la giusta competizione tra batteri presenti nell’intestino e grazie a ceppi capaci di usare le stesse invisibili armi del ...

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo dell’alimentazione e della salute.

Iscriviti alla newsletter
Logo Nutripedia
Alimentazione e covid-19: posso aiutare il mio bambino a difendersi dall’infezione?
È vero che un’alimentazione senza glutine è più sana per tutti i bambini?
Ultimi mesi di gravidanza: per evitare di prendere troppo peso vanno eliminati i carboidrati?
Visita il sito Nutripedia

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.