Apri il Menu
Apri il Menu cerca nel sito
Dal 1991 ha come obiettivo la diffusione della cultura dell'alimentazione elegata alla salute

I primi 1000 giorni di vita

Dal concepimento fino ai due anni di età: come nutrire il proprio bambino.

I primi 1000 giorni di vita di un bambino sono speciali: si tratta di una finestra temporale molto delicata, che ha inizio dal concepimento e in cui la nutrizione svolge un ruolo fondamentale per la crescita e lo sviluppo in salute. Ecco i suggerimenti del Board di esperti FID affinché mamma e figlio possano affrontare al meglio questi primi 1000 giorni di vita insieme.

Nutrire il proprio bambino è uno dei principali pensieri, o meglio preoccupazioni, delle neomamme. Non tutte però sanno che gli alimenti influiscono in modo notevole sul piccolo sin dal primo giorno di vita intrauterina.

È stato scientificamente provato che i primi 1000 giorni di vita, contando a partire dal concepimento, rappresentano un’opportunità unica per lo sviluppo del bambino, in cui la nutrizione svolge un ruolo fondamentale. La salute futura dei più piccoli, infatti, non dipende solo da fattori genetici o da abitudini acquisite nel corso della crescita, ma si determina anche durante la gravidanza attraverso l’alimentazione della mamma. La composizione del liquido amniotico è influenzata dal regime alimentare della donna, che a sua volta può influenzare le preferenze del bambino. Grazie a una dieta sana, varia e bilanciata, quindi la mamma può dare un imprinting salutare al nascituro, riducendo prima ancora della nascita il rischio di malattie quali il diabete e le malattie cardiocircolatorie. E dopo la gravidanza? L’allattamento al seno rappresenta un’altra fase molto importante. Nei 6 mesi successivi il latte materno varia per favorire l’accettazione di nuovi gusti. Dallo svezzamento in poi, si consiglia di avvicinare il bambino con gradualità a una dieta varia, dove non manchino frutta e verdura, e di diversificare poi il più possibile anche le consistenze. Le api sono un ottimo esempio di come l’alimentazione abbia un ruolo determinante sullo sviluppo; le regine, rispetto alle operaie, vengono nutrite più a lungo con pappa reale, ricca di sostanze nutritive, e questo determina il loro futuro peculiare.

Scegliere di nutrire bene i più piccoli è, insomma, una responsabilità dei più grandi che inizia senza alcun dubbio praticando uno stile di vita e una dieta sana. Scegliere di educare alla corretta alimentazione, vuol dire dare ai propri figli la possibilità di intraprendere un percorso positivo per tutto il resto della loro vita.

Per avere informazioni dettagliate sulla nutrizione nei primi 1000 giorni di vita, guarda questo video realizzato con il prezioso supporto scientifico degli esperti di Fondazione Istituto Danone (FID).

torna su